L’ufficio Parchi dell’Ass. all’Ecologia in difesa delle Tremiti e del Gargano

L’Ufficio Parchi dell’Assessorato all’Ecologia della Regione è intervenuto sulle segnalazioni avanzate da alcune associazioni ambientaliste in merito a possibili interventi in zone sottoposte a tutela ambientale come le Isole Tremiti e il Parco del Gargano. La Regione, con le note che seguono a firma della dirigente (1 e 2), ha ribadito la “estrema sensibilità ambientale delle aree” ed ha chiesto alle diverse Autorità una verifica “della legittimità dell’intervento” rispetto alla necessaria valutazione di incidenza.

1) LETTERA PER PARCO GARGANO

Modugno, 11 gennaio 2007 Comune di Mattinata, Corso Matino Mattinata (FG) fax, 0884/550310 Al Direttore del Parco Nazionale del Gargano Via Sant’Antonio Abate,121 Monte Sant’Angelo (FG) Corpo Forestale dello Stato Coordinamento regionale Lungomare Nazario Sauro Bari

OGGETTO: nota prot. n. 0115 del 04.01.07 – Apertura di piste e tagli forestali a valle della Vecchia Con la nota in oggetto il WWF e la LIPU Sez. di Foggia denunciano l’apertura di una pista e tagli di esbosco all’interno di Valle della Vecchia nel parco Nazionale del Gargano. Dall’analisi delle foto allegate si rileva l’apertura di una grossa pista e il taglio di alcuni grandi esemplari arborei, presumibilmente di leccio (Quercus ilex). Le associazioni denunciano l’estrema sensibilità ambientale del sito e come il taglio e la pista realizzata possano creare danno alla fauna e a varie altre componenti ambientale non ultimo l’aspetto idrogeologico. Per quanto di competenza di questo ufficio si evidenzia che rientrando Valle della vecchi nei seguenti siti Rete Natura 2000 SIC/ZPS “Valloni di Mattinata – Monte Sacro” cod. 9110009 e ZPS “Promontorio del Gargano” cod. IT9110039, è obbligatoria, ai sensi del dell’art. 6 paragrafo 3 della direttiva 92/43 e negli art. 5 paragrafo 3 del D.P.R. 357/97 così come modificato dal art. 6 del D.P.R. 120/2003, la valutazione d’incidenza. Dall’analisi del proprio data base non risulta che l’intervento in oggetto ha espletato l’obbligatoria valutazione d’incidenza: Risulta che una richiesta di miglioramento boschi all’interno di valle della Vecchia, presentata nell’ambito del POR Puglia 2000-2006 – Misura 1.7. B, ha espletato la procedura di valutazione d’incidenza con parere negativo, nota prot. 4690 del 07.05.04, proprio per l’impatto su specie d’interesse comunitario, anche prioritarie. Si conferma quindi l’estrema sensibilità ambientale del sito Valle della Vecchia. Pertanto si chiede agli enti in indirizzo, di verificare la legittimità dell’intervento in oggetto, e di porre in essere tutte le procedure di loro competenza per il ripristino dei luoghi, nel caso in cui l’intervento non sia stato autorizzato o sia stato autorizzato in assenza della prescritta valutazione d’incidenza.

Il Dirigente f.f. dell’Uff. Parchi e R.N Ing. Francesca Pace

2) LETTERA PER ISOLE TREMITI

Modugno, 11 gennaio 2007 Comune Isole Tremiti Piazza Castello Isole Tremiti 71040 (FG) Al Direttore del Parco Nazionale del Gargano Via Sant’Antonio Abate,121 Monte Sant’Angelo (FG) Corpo Forestale dello Stato Coordinamento regionale Lungomare Nazario Sauro Bari

OGGETTO: nota prot. n. 0114 del 04.01.07 – Costruzione edilizia sull’Isola di Capraia Isole Tremiti Con la nota in oggetto il WWF e la LIPU Sez. di Foggia denunciano la realizzazione di un intervento edilizio sull’Isola di Capraia all’interno dell’arcipelago delle Tremiti e nel Parco Nazionale del Gargano. Nella nota si denuncia che l’intervento è assimilabile ad una ristrutturazione edilizia di un rudere presente su un terreno di proprietà comunale “..utilizzata da un privato per svago.”. Come si evince dal confronto delle ortofoto 2000 e 2005 un rudere presente sull’isola ha subito un intervento di ristrutturazione con interessamento anche di superfici esterne. Dalla semplice analisi delle ortofoto non è possibile verificare l’entità dell’intervento e la sua legittimita edilizia. Per quanto di competenza di questo ufficio si evidenzia che rientrando l’isola di Capraia nei seguenti siti Rete Natura 2000 SIC “Isole Tremiti” cod. IT9110011 e ZPS “Isole Tremiti cod. IT9110040, è obbligatoria, ai sensi del dell’art. 6 paragrafo 3 della direttiva 92/43 e negli art. 5 paragrafo 3 del D.P.R. 357/97 così come modificato dal art. 6 del D.P.R. 120/2003, la valutazione d’incidenza. Sulla base dei nostri atti non risulta che l’intervento in oggetto abbia espletato l’obbligatoria valutazione d’incidenza: Pertanto si chiede agli enti in indirizzo, di verificare la legittimità dell’intervento in oggetto, e di porre in essere tutte le procedure di propia competenza, nel caso in cui l’intervento non sia stato autorizzato o sia stato autorizzato in assenza della prescritta valutazione d’incidenza.

Il Dirigente f.f. dell’Uff. Parchi e R.N Ing. Francesca Pace

Data: Mar, 16 Gennaio 2007

Fonte: Regione Puglia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *