Isole Tremiti – salvata tartaruga marina caretta-caretta

Ingoia una busta in mare: salvata tartaruga marina Splendido esemplare di caretta-caretta salvato alle Isole Tremiti da alcuni soccorritori improvvisati: aveva mangiato una busta di plastica scambiata per un calamaro. Dopo le prime cure l’animale è stato portato a Termoli con la nave Isola di Capraia e affidato al Centro Recupero Tartarughe di Manfredonia.

Isole Tremiti. Una tartaruga marina caretta-caretta è stata salvata nel pomeriggio di oggi alle isole Tremiti. L’animale, un esemplare splendido, grosso, pesante e dal guscio perfetto, aveva verosimilmente ingoiato una busta di plastica scambiata per un grosso calamaro, come già accaduto ai poveri capodogli che qualche settimana fa si sono spiaggiati alla foce di Varano, sul Gargano.

La tartaruga, però, è stata più fortunata ed è riuscita a scampare a una morte atroce grazie ai soccorritori che l’hanno avvistata nel canale tra le isole di San Domino e San Nicola. «Era in grande difficoltà»raccontano «e non riusciva a nuotare». A fornire le indicazioni necessarie per il “primo soccorso” sono stati gli esperti del centro recupero tartarughe marine di Manfredonia, che al telefono si sono fatti spiegare i sintomi e hanno dato istruzioni per un soccorso efficace.

L’animale è stato caricato su un gommone pieno di acqua, una sorta di “piscina” improvvisata, e portata fino al molo del porticciolo. Impossibile però raggiungere Termoli con il gommone, per via delle condizioni del mare. A quel punto la caretta-caretta, che nel sollievo generale aveva dato rassicuranti segnali di ripresa, è stata caricata con molta cautela sulla nave Isola di Capraia, che ogni giorno effettua il collegamento via mare tra la cittadina adriatica e l’arcipelago diomedeo, ed è arrivata fino a Termoli, dove è stata presa in custodia dagli uomini della capitaneria di Porto che ne hanno organizzato il trasferimento al Centro animali Marini del Gargano.

(Pubblicato il 30/12/2009) Fonte: primonumero.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *