Il comune delle Isole Tremiti

Le Isole Tremiti appartengono alla provincia di Foggia ma sono organizzate dal punto di vista amministrativo in un comune a sé, Isole Tremiti appunto, comprendente tutta l’estensione dell’arcipelago.

scalinata-accesso-nucleo-centrale-monastero-san-nicola

Oltre ad essere l’unico gruppo di isole del Mare Adriatico, Isole Tremiti vanta diversi altri primati: ha una superficie di 3 kmq, tra le più piccole in Italia, e una popolazione residente di poco più di 350 abitanti con cui contende ad altre località, per lo più di montagna, la palma di territorio meno popolato della Regione. In

effetti il dato statistico è puramente indicativo: molti dei “tremitesi” abitano qui soltanto per una parte dell’anno e le abitazioni, specialmente sull’Isola di San Domino, sono spesso seconde case. Nei mesi estivi, inoltre, la popolazione cresce tre o quattro volte tanto e non sono pochi i turisti VIP divenuti ormai “habituè” dell’Isola.

Pur essendo registrate due attività di tipo industriale il comune vive essenzialmente di turismo che occupa comprensibilmente l’80% della popolazione adulta residente. Dando uno sguardo all’Arcipelago si capisce bene come non potrebbe essere altrimenti: seppur di estensione ridotta le isole che lo compongono offrono panorami naturali cangianti, dalle scogliere alle spiagge sabbiose, dalle pinete ai promontori rocciosi a strapiombo sul mare. Di fondamentale importanza è anche la Riserva Marina che comprende il territorio e le acque di tutto l’Arcipelago con particolare attenzione alle isole disabitate di Pianosa, Capraia e Cretaccio, dove è vietata ogni forma di turismo di massa, caccia e pesca. Se l’Isola di San Domino è quella a maggiore vocazione turistica, e non a caso è l’isola con la maggior concentrazione di strutture ricettive e con il regolamento più blando di tutta l’area della Riserva, quella di San Nicola è a vocazione amministrativa: è qui che hanno sede i principali uffici, tra cui il municipio, e le case dei pochi residenti. Dal punto di vista turistico, San Nicola offre oltre alla bellezza naturalistica anche le testimonianze storiche di un lungo e tormentato passato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *